Purificare l’aria di casa da virus e batteri utilizzando i climatizzatori

Purificare l’aria di casa da virus e batteri utilizzando i climatizzatori. Per eliminare germi, batteri e virus che si annidano nelle abitazioni e negli uffici, anche i climatizzatori di nuova generazione possono essere utili. Negli ambienti casalinghi e negli uffici, l’aria può diventare 5 volte più inquinata che all'aperto. 

Cosa inquina l’aria di casa

Polline, muffe, acari, virus influenzali, sostanze chimiche e peli di animali sono tra gli agenti che rendono l’aria di casa inquinata. Ma anche odori della cucina, umidità e fumo di sigaretta possono creare ambienti poco salubri. Negli uffici, inoltre, anche le sostanze rilasciate ad esempio da toner e inchiostri possono sprigionare elementi pericolosi per la salute. Nel caso dei virus influenzali, quando si starnutisce o si tossisce i batteri circolano nell’aria, ma possono anche depositarsi su oggetti, divani, sedie imbottite e pavimento. 

Purificare l’aria con i climatizzatori

Negli anni la tecnologia si è evoluta e gli attuali condizionatori offrono prestazioni che tendono a ridurre al minimo le controindicazioni sull’uso dei climatizzatori e non solo. La qualità dell’aria è un altro obiettivo importante. Per questo i climatizzatori sono dotati anche di sistemi che aiutano a sanificare l’aria per non compromettere la salute dell’uomo.  

Le nuove tecnologie propongono climatizzatori in grado di raffrescare o riscaldare l’aria ma anche di contribuire alla sanificazione dell’aria.

I condizionatori Hisense ad esempio, grazie alla tecnologia NanoE, sono in grado di rimuovere efficacemente fonti patogene e allergeniche quali batteri, muffe, virus e pollini oltre a rimuovere l'odore di sigarette, animali domestici e di alimenti. Inoltre, produce molecole d'acqua nell'aria che forniscono comfort alla pelle in particolare in ambienti particolarmente secchi.