Come misurare la temperatura di una stanza (con precisione)

Chi possiede un termostato sa quanto, talvolta, questo possa risultare inefficace per misurare accuratamente la temperatura di un ambiente. Prima di tutto per via della sua collocazione, spesso non ottimale. Il termostato potrebbe infatti trovarsi troppo vicino a un termosifone, oppure in prossimità di una bocchetta dell’aria condizionata. Come fare, dunque, per avere un’idea precisa della temperatura all’interno di una stanza?

Ecco alcuni consigli pratici. Il termometro, qualunque esso sia, deve stare:

-          Lontano dai termosifoni o dalle fonti di calore, come ad esempio i fornelli;

-          A distanza dalle finestre;

-          Lontano dalle bocchette del clima;

-          Ad altezza uomo.

Che cosa influisce sulla temperatura di una stanza? Quando misuriamo la temperatura, ricordiamoci che non c’è solo il riscaldamento a incidere su essa, ma anche l’umidità. In base al tipo di stanza, la percentuale di umidità dovrebbe sempre variare, non superando ma il 50%. Inoltre, alcuni ambienti possono richiedere temperature più alte: immaginiamo per esempio la stanza di un anziano o di un neonato. Il bagno, invece, non richiede un particolare riscaldamento.

Esistono inoltre delle ottime App per smartphone e tablet per misurare la temperatura di un ambiente. Alcune di esse sono gratuite, mentre altre richiedono l’acquisto di una sonda per fornire risultati più accurati.

Misurare la temperatura di una stanza

I fedelissimi del termometro con la colonnina di mercurio, magari, non hanno dubbi. È vero però che la tecnologia ha fatto passi da gigante e, oggigiorno, è possibile acquistare termometri e misuratori elettronici molto precisi a prezzi davvero competitivi. Per chi non volesse rinunciare alla precisione del termostato, il mercato mette a disposizione un’ampia gamma di termostati wireless, con tutti i vantaggi del senza fili e la precisione del sistema.

Questi strumenti hanno la particolarità di essere in grado di rilevare la temperatura attraverso dei sensori installati al loro interno. La misurazione viene registrata e inviata al sistema o allo smartphone, fornendo aggiornamenti in tempo reale sulla variazione di temperatura all’interno di un ambiente. Questi sistemi, in base allo specifico modello, possono essere regolati con gli appositi tasti o tramite App, anche da remoto, divenendo ancora più utili.