Come prevenire l’umidità sui muri?

Pareti ingiallite, intonaco rigonfio o angoli di casa anneriti: sono le sgradevoli conseguenze di un’infiltrazione di umidità più o meno grave. L’umidità in eccesso, in genere, si manifesta nelle case dove l’isolamento è particolarmente scarso. Le pareti restano umide tutto il giorno e, col tempo, subiscono i classici danni dell’umidità.

Se la qualità strutturale dell’edificio incide molto sul livello di umidità di una stanza, anche le operazioni domestiche quotidiane possono competere ad aumentarne la presenza. Pensiamo ad esempio al lavare i piatti, al lessare la pasta o le verdure, stirare o fare il bagno: sono tutte attività che producono grandi quantità di vapore acqueo che andrà ad addossarsi ai muri.

Come prevenire l’umidità sui muri: consigli pratici

Come sempre, la prevenzione è l’arma migliore per evitare di trovarsi a combattere contro il mostro dell’umidità, che ci farà sborsare parecchi quattrini e conferirà alle pareti di casa un aspetto piuttosto malsano.

Ecco qualche consiglio pratico:

-        Quando possibile, predisporre degli aspiratori in bagno e in cucina, dove è anche consigliato anche attivare la cappa aspirante durante le fasi di cottura. In alternativa, tenere sempre almeno una finestra spalancata per una manciata di minuti dopo un intervento che ha smosso umidità.

-        Non bloccare le prese d’aria con tende o oggetti: se devi arieggiare la cucina, per esempio, spalanca bene la finestra.

-        Evita di posizionare il mobilio massiccio in prossimità delle pareti esterne e fredde.

-        Limita il numero di piante decorative in casa

-        Ricambia l’aria quotidianamente in tutti gli ambienti di casa

-        Se possibile, non stendere mai i panni in casa, ma utilizza sempre un filo esterno o l’asciugatrice. In caso non fosse possibile, munisciti di deumidificatore con igrometro.

Qualora non fosse realizzabile, infatti, di rispettare i summenzionati punti, il deumidificatore risulta essere un’arma economica e molto utile a nostra disposizione. Si tratta di un dispositivo che non solo toglie l’umidità di casa ma, quando correttamente dotato di filtri e carboni, lavora anche per purificare l’aria, riducendo la presenza di muffe e batteri.